Approdi
Approdi, immigrazione e allargamento europeo

Cos'è e come nasce Approdi

Il progetto nasce dalla volontà di approfondire, attraverso racconti a fumetti disegnati da artisti africani, la complessa situazione dell'immigrazione in Europa alla luce dell'allargamento a 27 dell'UE. In questo contesto i Paesi partner del progetto, Italia e Spagna, che rappresentano i due punti di approdo tradizionali, più le nuove frontiere europee Malta e Cipro, si trovano al centro delle molteplici sfide che questo nuovo processo di integrazione comporta e sono chiamati a darvi una risposta concreta. Approdi è un progetto finanziato dalla Commissione Europea, DG Allargamento, nell'ambito del programma APESC.

Obiettivi

Questo progetto, rivolto in primo luogo ai ragazzi dei quattro Paesi partner, vuole contribuire a rendere più consapevoli le nuove generazioni di questa realtà, in modo da essere in grado di affrontarla mettendo da parte paure e luoghi comuni fin troppo diffusi e costruire così un futuro in cui integrazione e confronto non sono solo una necessità ma anche un'opportunità da cogliere.

Le fasi del progetto

RICERCA: I partner hanno nominato un Comitato Scientifico, composto da esperti di immigrazione, di legislazione europea e di comunicazione, incaricato di individuare alcune delle paure, delle incertezze e degli stereotipi più comuni.

REALIZZAZIONE: Per l'elaborazione delle brevi narrazioni a fumetti, raccolte nel libro tascabile, è stato fondamentale il coinvolgimento e l'interazione di sceneggiatori e fumettisti africani per drammatizzare, in modo accessibile, attraente e realistico, i contenuti chiave selezionati dal comitato scientifico.

CONTENUTI: I fumetti presentano sei possibili storie di immigrazione, ambientate in Paesi e contesti differenti, così come differenti sono le origini e il bagaglio culturale che i protagonisti portano con sé. Tutte le storie portano in primo piano un'Europa allargata e multiculturale, dove i temi del lavoro, della libertà di espressione, della realizzazione dei propri sogni si intrecciano al problema dell'identità dell'immigrato alle prese con le difficoltà della vita.

DIFFUSIONE: Per rendere più ampia possibile la diffusione del progetto sono stati selezionati differenti approcci: